Stefano Grassi è il nuovo presidente del Comitato Provinciale Autonomo di Trento: le congratulazioni di Sibilia

Pubblicato da Mario Latronico il

Stefano Grassi è il nuovo presidente del Comitato Provinciale Autonomo di Trento. Ecco quanto si legge sul portale istituzionale della LND.

Eletto con 86 voti favorevoli su 90, succede a Ettore Pellizzari che, divenuto il 6 febbraio scorso vicepresidente vicario della Lega Nazionale Dilettanti, aveva lasciato a Giorgio Barbacovi il compito di accompagnare le Società trentine in un nuovo percorso elettorale. Grassi, 49 anni, avvocato ed ex calciatore, vanta già un’esperienza significativa, avendo ricoperto il ruolo di consigliere del comitato sotto la presidenza di Pellizzari. L’assemblea, che si è tenuta a Trento, presso l’Auditorium Santa Chiara, nel pieno rispetto delle disposizioni anti-Covid 19, ha visto la partecipazione del numero uno della LND Cosimo Sibilia, del vicepresidente per l’Area Nord Antonello Cattelan e del consigliere federale Florio Zanon, oltre ovviamente a Ettore Pellizzari, per un ideale staffetta con il neo presidente Grassi. Presenti inoltre il presidente del Comitato Regionale Veneto Giuseppe Ruzza e il presidente del Comitato Provinciale Autonomo di Bolzano Klaus Schuster.

“Faccio le congratulazioni a Stefano Grassi per la sua elezione – ha commentato il presidente della LND Cosimo Sibilia – giovane e preparato, che raccoglie un’eredità importante quale è quella di un presidente come Pellizzari che ha ottenuto risultati significativi, rappresentando il Comitato Provinciale Autonomo di Trento nel miglior modo possibile. A questo territorio, al suo Comitato e alle sue istituzioni mi unisce da sempre un rapporto di considerazione e amicizia. La Lega Nazionale Dilettanti e l’intero movimento stanno attraversando indubbiamente il loro periodo peggiore, ma ancora una volta ci faremo trovare preparati per sostenere le Società ed alleviarne le fatiche economiche. Perché è nelle difficoltà che si vedono i veri uomini e i veri sportivi”.

Fonte e Foto: www.lnd.it


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *